Linee Guida sui documenti informatici: meriti e punti critici del testo Agid

Postato da: admin
Categoria: Attualità

Pochi giorni fa è stata messa in consultazione pubblica la bozza di Linee Guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici. Un primo, autorevole resoconto su novità e punti chiave è stato già pubblicato su queste pagine e ad esso si rinvia per avere un quadro generale sugli impatti di questa normativa tecnica.

Mi concentrerò pertanto su tre punti che meritano subito una particolare considerazione e fornirò qualche prima considerazione, sollecitando sin da subito gli esperti, i responsabili e gli imprenditori interessati a contribuire direttamente con attente osservazioni sul testo nell’alveo istituzionale corretto e, cioè, su Forum.Italia.it.

Indice degli argomenti

Osservazioni di metodo

A proposito di questo, credo sia utile partire con qualche doverosa osservazione di metodo. Agid correttamente in data 17 ottobre ha avvisato sul suo sito istituzionale che la bozza di Linee Guida era stata pubblicata sulla piattaforma in modalità beta Docs Italia.

La forma prevista dall’art. 71 del CAD e dal Regolamento AGID per l’adozione delle linee guida in attuazione del Codice dell’Amministrazione Digitale è stata senz’altro rispettata ma – mi sia consentito di rilevare – la sostanza delle regole di garanzia di qualità, integrità, immodificabilità e del corretto contesto di pubblicazione e, quindi, di autenticità per i commenti resi (e da rendere) e soprattutto per il testo normativo pubblicato, lascia un po’ a desiderare. Del resto, il problema è endemico al CAD, laddove è lo stesso art. 71 a prevedere che, ai fini del loro perfezionamento, “le Linee guida divengono efficaci dopo la loro pubblicazione nell’apposita area del sito Internet istituzionale dell’AgID e di essa ne è data notizia nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana”.

Prevedere che l’entrata in vigore di regole tecniche così rilevanti possa essere determinata da una semplice e generica pubblicazione on line su un sito (pur) istituzionale e solo “ricordata” in GU non può non destare perplessità. Si spera che almeno per la versione consolidata delle Linee Guida, venga garantita la diretta pubblicazione sul sito ufficiale di AGID, e non in un altro contesto in versione beta, e garantendo con un formato adatto e sigillato l’integrità e autenticità (oltre che corretta registrazione e conservazione) di ciò che verrà pubblicato.

Altra considerazione generale non può che essere quella relativa al fatto che purtroppo non tutti gli articoli contenuti nelle regolamentazioni tecniche sono stati abrogati e riscritti in modo sistematico nelle attuali Linee Guida, assicurando – come nelle manifestate

Autore: admin
Sviluppo Campania S.p.A. è una società in-house della Regione Campania.