Nuove linee di produzione più efficienti, economiche e sicure: la fabbrica del futuro secondo Autodesk

  • Postato da: Redazione
>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito

«Nella produzione, la capacità di adattarsi rapidamente ai cambiamenti è fondamentale per la crescita a lungo termine di un business. L’adattabilità ci permette di lanciare rapidamente nuove linee di produzione, migliorarne l’efficienza, ridurre i costi, aumentare la qualità e garantire un ambiente di lavoro sicuro, in modo da poter raggiungere gli obiettivi aziendali prefissati». Questa la premessa di Maurizio Peralta, technical sales specialist Design&Manufacturing di AutoDesk, fatta in apertura di un webinar sulla fabbrica del futuro, durante il quale si sono esaminate le problematiche relative alla progettazione, alla costruzione e alla gestione efficiente di un impianto industriale, illustrando le soluzioni proposte da AutoDesk.

«Copriamo tutte le fasi del ciclo di vita di una fabbrica. Prima ancora di lanciare il software Cad, posso già convalidare il mio progetto digitalmente, scoprendo in anticipo i colli di bottiglia e definendo la produttività dell’impianto» spiega Peralta. Si possono sfruttare i risultati ottenuti durante l’analisi preventiva per stilare il progetto, sia in 2D (AutoCad) che in 3D (Inventor), per poi passare alla fase di convalida durante la quale è possibile eseguire revisioni, individuare interferenze, assemblare virtualmente la fabbrica ed eseguire simulazioni di sostenibilità.

Si passerà poi alla fase di costruzione, installando e mettendo in servizio gli impianti preventivamente verificati tramite NavisWorks. A costruzione ultimata inizieranno le operazioni relative al funzionamento della fabbrica, collegando però le informazioni fisiche che arrivano dall’impianto con quelle digitali presenti sul modello, in modo da poter realizzare servizi di manutenzione predittiva, testare virtualmente future modifiche alla linea di produzione, eseguire aggiornamenti localizzati e naturalmente gestire il funzionamento day-by-day dell’impianto. Ma vediamo le cose più in dettaglio.

 

Le sfide da affrontare

Durante lo sviluppo di una linea di produzione, ma anche quando si realizzano modifiche a un impianto già attivo, si possono presentare varie problematiche, che per comodità possiamo raggruppare in tre categorie principali.

La prima è la scarsa collaborazione: nel lavoro sono coinvolte molte persone diverse, con differenti responsabilità, preparazione e forma mentis, le quali spesso non sono in grado di vedere i problemi insieme mentre pianificano la linea.

 

 

 

 

Continua a leggere questo articolo pubblicato su industriaitaliana.it

Autore: Redazione