Nuova Sabatini: cos’è, come fare domanda e accedere al finanziamento (2019-2020)

  • Postato da: Redazione

>>Credit: Puoi leggere l’articolo originale che è stato pubblicato da questo sito

Popolarmente chiamata Nuova Sabatini, la misura beni strumentali è un’agevolazione per le PMI e micro imprese con cui il Ministero dello sviluppo economico vuole semplificare l’accesso al credito da parte delle aziende. La Nuova Sabatini infatti permette di supportare gli acquisti o i leasing di macchinari e attrezzatura, ma anche tecnologia digitale, che possono aiutare le imprese nel loro percorso di innovazione.

La normativa di riferimento

La misura, così come iper e super ammortamento, è stata confermata per il 2019 con il Decreto Crescita e vale per finanziamenti fino a 4 milioni di euro. L’agevolazione Nuova Sabatini comprende la concessione del finanziamento da parte delle banche e un contributo da parte del Mise pari agli interessi calcolati su un finanziamento della durata di cinque anni, con tassi di interesse rispettivamente del 2,75% se si tratta di investimenti ordinari e del 3,575% se si è investito in tecnologie per Industria 4.0 o digitali. Per ottenere i contributi, il finanziamento chiesto alla banca deve avere valore compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro, non deve durare oltre i cinque anni e in più deve essere totalmente usato solo per le spese ammissibili.

Settori ammessi e settori esclusi

La misura Beni strumentali Nuova Sabatini è stata pensata per micro, piccole e medie imprese. Si tratta delle aziende che più possono avere difficoltà ad accedere al credito e ottenere dunque gli strumenti necessari a innovarsi. Possono richiedere l’agevolazione dunque le imprese di dimensioni contenute che abbiano sede in Italia e siano iscritte al registro delle imprese, non siano in liquidazione o in situazione di difficoltà e non abbiano ricevuto e bloccato fondi illegali.

Tuttavia, non basta essere una micro o piccola impresa per ottenere con facilità la Nuova Sabatini. Ci sono alcuni settori esclusi, come ben esplicato sul portale del Mise:

Assicurazioni e attività finanziarie Attività legate all’export Cosa vuol dire beni strumentali quali spese sono ammissibili

La Nuova Sabatini facilita l’accesso al credito per acquistare beni strumentali, cioè funzionali alle attività produttive e allo sviluppo dell’impresa. I beni per cui le spese sono ammissibili sono quelli classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell’articolo 2424 del codice civile e che abbiano uso produttivo. Tra questi per esempio rientrano: Impianti, Software e attrezzature.
Non è ammessa la spesa per sostituire strumenti che già si possiedono.

Autore: Redazione