Ma veramente Stellantis potrà diventare una tech company?

  • Postato da: Redazione
>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito

«Prevediamo di lanciare tre nuove piattaforme guidate dall’intelligenza artificiale nel 2024, con particolare focus su connettività, customer experience e guida autonoma». È l’annuncio che ha dato Carlos Tavares, ceo di Stellantis. Gli obiettivi sono estremamente ambiziosi: circa 4 miliardi di euro di fatturato annuo entro il 2026 e circa 20 miliardi di euro di ricavi incrementali entro il 2030 generati da offerte di prodotti abilitati per software e abbonamenti, mentre per il 2021 le previsioni sono di circa 400 milioni. Inoltre, sono stati previsti oltre 30 miliardi di investimenti all’anno entro il 2025 per attuare la trasformazione del software e dell’elettrificazione. Al momento le automobili connesse sono 12 milioni monetizzabili (cioè nei primi cinque anni di vita) e si arriverà a 34 nel 2030. Le tre nuove piattaforme tecnologiche, basate sull’intelligenza artificiale, verranno messe in funzione a partire dal 2024 e saranno: Stla Brain, Stla SmartCockpit e Stla AutoDrive. Le partnership strategiche con i leader tecnologici come Bmw, Foxconn e Waymo continuano a guidare innovazione, efficienza e know-how condiviso con gli esperti Stellantis. Entro il 2024 verranno assunti 4.500 ingegneri del software, escluse le partnership, che saranno supportati da una Software Academy dedicata.

«

Continua a leggere questo articolo pubblicato su industriaitaliana.it

Autore: Redazione