L’Iot come “ponte” tra salute, sicurezza sul lavoro e nuove tecnologie. Il delicato compito del Datore di lavoro 4.0

  • Postato da: Redazione
>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito

Garantire la sicurezza sul lavoro è un’attività che non conosce pause e non permette distrazioni né incompetenza: lo sa bene il Datore di lavoro 4.0, chiamato a fronteggiare un cambiamento epocale nel mondo del lavoro, frutto della digitalizzazione e del rapido progresso tecnologico.

Quale soggetto titolare del potere di organizzare, gestire, dirigere e controllare i lavoratori, il Datore di lavoro è da sempre tenuto a raggiungere gli obiettivi aziendali garantendo la tutela, l’incolumità e il benessere psicofisico del lavoratore (Health & Safety), al contempo salvaguardando la posizione dei lavoratori da eventi legati ad atti lato sensu criminali (Security). Ma cosa cambia nel panorama della Quarta Rivoluzione industriale e come si evolve il ruolo del Datore di lavoro 4.0?

Il tema è stato recentemente affrontato dall’Agenzia Europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (EU-OSHA), nella ricerca “Foresight on new and emerging occupational safety and health risks associated with digitalisation by 2025” pubblicata a conclusione di uno studio biennale sugli effetti della digitalizzazione sulla sicurezza e la salute sul lavoro (SSL) nell’UE.

L’EU-OHSA ha elaborato un’analisi previsionale secondo la quale il futuro potrà evolvere seguendo due principali linee direttrici:

automazione, complessità e interconnessione dei processi di lavoro; autonomia nell’organizzazione del lavoro, autoapprendimento e autogestione.

Molte attività lavorative saranno svolte direttamente attraverso processi di automazione e i lavori che non saranno attuati direttamente dalle Macchine richiederanno comunque un elevato grado di interazione Uomo-Macchina, il che comporterà la necessità di sviluppare competenze digitali che oggi i lavoratori non possiedono.

Il Datore di lavoro 4.0 dovrà quindi poter contare su figure professionali in grado di manifestare una certa attitudine al digitale e un set di digital skill.

Tra gli attori principali, nell’ambito della tutela della salute e sicurezza, vi saranno le risorse dedicate alla manutenzione degli impianti “intelligenti”, governati dall’Internet of Things, dalla Robotica e dall’Intelligenza Artificiale, che rappresentano i principali strumenti per realizzare la digital transformation in sicurezza.

Il ruolo dell’IoT e la manutenzione predittiva

«Accanto alle tradizionali forme di manutenzione ordinaria e straordinaria, oggi, grazie all’IoT, sta assumendo sempre maggiore rilievo la cosiddetta manutenzione predittiva. Essa, sulla base dell’analisi dei dati di una macchina e di quelle che – in gergo tecnico – sono definite “root case analysis”, é in grado di determinare quando gli interventi manutentivi devono essere effettuati per prevenire non solo rotture o fermi produttivi, ma anche incidenti o infortuni sul lavoro», spiega Andrea Berni, Manager

 

Continua a leggere questo articolo pubblicato su digital4.biz

Autore: Redazione
Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.