L’Industria 4.0 compie 10 anni: la storia, le tappe e gli scenari futuri

  • Postato da: Redazione
>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito
https://www.innovationpost.it/wp-content/uploads/2019/02/Industria4P0_1-300x200.jpg

L’industria 4.0 compie 10 anni. Ad aprile 2011, in occasione della Hannover Messe, veniva pubblicato l’articolo “Industria 4.0: con l’Internet delle cose sulla strada della quarta rivoluzione industriale”, dove si parlava della strategia tedesca per posizionarsi come leader nell’allora nuovo mercato dei sistemi cyberfisici (CPS, dall’inglese cyber physical system), termine utilizzato per descrivere sistemi embedded e reti di comunicazione che controllano fenomeni e processi.

Per festeggiare questo compleanno abbiamo ripercorso la storia e le principali tappe dell’Industria 4.0 con alcuni delle persone che, a vario titolo, sono stati testimoni e protagonisti di questi 10 anni: Marco Taisch, docente presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, Valentina Carlini, dell’area politiche industriali di Confindustria, Alfredo Mariotti, direttore di Ucimu – Sistemi per Produrre, Roberto Zuffada, Senior Vice President di Siemens, Marco Bentivogli, Coordinatore nazionale di BASE Italia, Alberto Pellero, Sales Manager di Kuka, e Mauro Bellini, Direttore responsabile di ESG360.it, progetto editoriale che si occupa di environmental society governance.

Dalla quarta rivoluzione industriale a Industria 4.0, le tappe

Di quarta rivoluzione industriale e delle tecnologie che la caratterizzano (come Internet delle cose, Big Data, sensoristica e Intelligenza Artificiale) si parlava già da diversi anni. “Ciò che ha fatto la differenza, in quegli anni e nell’ultimo decennio, è il livello di maturità digitale raggiunto da queste tecnologie e che ha portato a un aumento della produttività”, spiega Marco Taisch.

Una maturità di cui si accorge la Germania, prima tra i Paesi in Europa a voler sviluppare una politica industriale in grado di sfruttare al meglio questa rivoluzione, valorizzando il proprio sistema industriale, caratterizzato da imprese innovative.

Una consapevolezza che porta alla nascita di Industria 4.0. Già dai primi anni si notano le differenze nell’approccio a questo nuovo progetto industriale: negli Stati Uniti, ad esempio, il focus è incentrato sullo sviluppo del prodotto, che diventa intelligente, in grado di attivare le logiche di servitizzazione; mentre in Europa ci si concentra maggiormente sul processo manifatturiero e quindi sulla produzione.

 

 

Continua a leggere questo articolo pubblicato su Innovationpost.it

Autore: Redazione