L’IA e il rischio di contenuti “senz’anima”: i problemi nel marketing

  • Postato da: Redazione

>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito

Dopo la rapida diffusione e la facilità di accesso, anche agli utenti meno esperti, i sistemi di intelligenza artificiale generativa (AI) stanno migliorando velocemente. Ad esempio, ChatGPT, il chatbot basato su intelligenza artificiale e apprendimento automatico, sviluppato da OpenAI e specializzato nella conversazione con un utenti umani, ha recentemente dimostrato la sua capacità avanzata di eseguire compiti complessi e comportamenti simili a quelli umani.

Lo scorso 13 maggio, l’azienda con sede a San Francisco, durante l’OpenAI spring update ha annunciato un nuovo aggiornamento di ChatGPT, il suo prodotto di punta, che avrà nuove funzionalità per dialogare anche a voce con il chatbot e che potrà analizzare ciò che si ha intorno tramite la fotocamera dello smartphone.

 

Continua a leggere questo articolo pubblicato su Agendadigitale.eu

Autore: Redazione