IoT, tanto potenziale ma occhio alla sicurezza: dalla smart city al digital twin ecco due progetti innovativi

  • Postato da: Redazione
>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito
https://www.innovationpost.it/wp-content/uploads/2020/07/IoT-300x213.jpg

Il rapporto Clusit presentato martedì durante il Security Summit indica che entro il 2025 ci saranno circa 75 miliardi di strumenti IoT. Sempre più connessioni, in ambito industriale e civile, con conseguenti rischi di sicurezza da considerare e prevenire per evitare problemi alle organizzazioni.

Il tema della centralità, attuale e futura, dell’Internet of things nella nostra quotidianità è stato dibattuto nel corso dell’atelier tecnologico “Quando ad Internet si collegano macchinari, impianti, oggetti”, moderato da Enzo Tieghi, AD di ServiTecno e membro del Comitato Scientifico di Clusit, nella terza giornata del Security Summit.

L’incontro è stata l’occasione per approfondire due casi interessanti di applicazione dell’IoT, il primo in un contesto urbano e il secondo in ambito industriale, per capire le potenzialità di queste innovazioni e la loro relazione coi temi della safety and security.

 

Continua a leggere questo articolo pubblicato su Innovationpost.it

Autore: Redazione