IA in Europa: i progetti a sostegno di ricerca industriale e innovazione

  • Postato da: Redazione

>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito

“Gli Stati Uniti innovano, i cinesi copiano e l’Europa regolamenta“, è un detto ricorrente negli ambienti della diplomazia del digitale. È vero solo in parte perché non tiene conto dell’impatto che l’IA ha avuto sul multilateralismo e sulla geopolitica mondiale, o sulla relazione di potere tra Stati e organizzazioni private.

Non si può parlare di Stati Uniti come paese innovatore senza considerare il ruolo delle Big Tech. La rappresentazione del sistema cinese deve tener conto del controllo che il governo esercita attraverso e verso l’IA. Il peso dell’Europa non può essere riconducibile esclusivamente alla “istituzionalizzazione dei rischi” attraverso la regolamentazione, ma gli vanno riconosciuti gli innumerevoli sforzi in corso, tesi a rafforzare la potenza delle strutture di supercalcolo – High performance Computer – e a sostenere l’ecosistema dei piccoli produttori di soluzioni di AI, le startup.

 

Continua a leggere questo articolo pubblicato su Agendadigitale.eu

Autore: Redazione