I programmi di sostegno alla ricerca e allo sviluppo di tecnologie robotiche in Asia, Europa e America

Postato da: Redazione
Categoria: Attualità
>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito
https://www.innovationpost.it/wp-content/uploads/2019/06/4B8637DE-7F38-448B-989C-2A6F90EE9C3F-300x186.jpeg

La ricerca e lo sviluppo (R&S) di nuove tecnologie robotiche è diventato un ambito sempre più importante a livello mondiale. Sono tanti, infatti, i Paesi che hanno programmi dedicati allo sviluppo di applicazioni basate sulla robotica sostenuti da sforzi governativi.

Esigenze interne, sia politiche che non, e il continuo progresso tecnologico – con gli ultimi sviluppi in campo di AI, Big Data e 5G – hanno portato i governi di ciascun Paese a differenziare gli approcci, sia in termini di ambito applicativo che di sforzo economico.

Proprio sui principali programmi di investimento a livello mondiale si concentra il documento della Federazione Internazionale di Robotica (IFR), “World Robotics R&D Programs”.

L’indagine, giunta alla sua terza edizione, mostra che i Paesi più avanzati in termini di installazioni annuali di robot industriali – Cina, Giappone, Stati Uniti, Corea del Sud, Germania – e l’UE adottano strategie di R&S molto diverse.

Nel documento anche un focus sull’Italia, che nel 2021 ha registrato il suo anno migliore in termini di crescita dei robot installati.

 

Continua a leggere questo articolo pubblicato su Innovationpost.it

Autore: Redazione