Datacenter PA: luci e ombre della strategia nazionale di migrazione al cloud

  • Postato da: Redazione
>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito

Nell’ambito del piano di razionalizzazione dei datacenter della PA, si è da poco concluso il censimento di AgID relativo al patrimonio ICT della Pubblica Amministrazione (PA). Dei 1.252 data center coinvolti, in base ai parametri di classificazione, solo 35 risultano idonei ad essere utilizzati da parte del Polo Strategico Nazionale (PSN), mentre ben 1.190 dovrebbero essere dismessi, quanto prima, in quanto non rispettano i parametri di sicurezza e di efficienza, essenziali per gestire i servizi della PA.

Al di là di quelli che sono i risultati del censimento, resta da capire meglio la direzione presa dal Ministero dell’Innovazione nel contesto della migrazione dei servizi pubblici al cloud sia in ambito nazionale che nel contesto europeo e, soprattutto, quale strategia si adotterà in fatto di sicurezza e di alfabetizzazione di imprese e cittadini: due snodi cruciali per far sì che il Cloud è possa essere un pilastro del passaggio al digitale dell’enorme mole di dati sensibili delle PA.

 

Continua a leggere questo articolo pubblicato su Agendadigitale.eu

Autore: Redazione