Credito d’imposta Transizione 4.0, la proroga delle consegne beni strumentali ordinati nel 2022 sparisce dal Milleproroghe

Postato da: Redazione
Categoria: Attualità
>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito
https://www.innovationpost.it/wp-content/uploads/2018/12/macchina_utensile_fresatura-300x200.jpg

Il “siparietto” a cui le imprese italiane sono state costrette ad assistere in questi ultimi quindici giorni del 2023 ha pochi precedenti: raramente si è assistito a tanta confusione su una questione relativamente semplice, come quella della proroga dei termini per la consegna dei beni strumentali 4.0 ordinati entro il 31 dicembre 2022, originariamente fissata al 30 giugno 2023.

Un breve riassunto di quanto accaduto forse gioverà a mettere ordine alla confusione che si è venuta a creare.

La richiesta delle imprese: perché serviva la proroga delle consegne

Iniziamo ricordando che le aliquote previste dal piano Transizione 4.0 per i beni ordinati nel 2022 e consegnati, laddove l’ordine fosse confermato da un acconto del 20% e accettato dal venditore, entro il 30 giugno 2023 (questo il termine originariamente previsto dalla legge 178 del 2020), sono del 40% per gli investimenti in beni strumentali 4.0 fino a 2,5 milioni di euro, del 20% per investimenti compresi tra 2,5 e 10 milioni di euro e del 10% per investimenti compresi tra 10 e 20 milioni di euro.

 

Continua a leggere questo articolo pubblicato su Innovationpost.it

Autore: Redazione