Beni strumentali, al via gli incentivi da 15 milioni di euro per l’ammodernamento degli ITS

  • Postato da: Redazione
>>Credit: Puoi leggere l'articolo originale che è stato pubblicato da questo sito
https://www.innovationpost.it/wp-content/uploads/2020/10/ITS-Robotica-Fano-300x138.jpg

Con la pubblicazione del Decreto interministeriale (Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero dell’Istruzione) diventano operativi gli incentivi previsti per favorire l’innovazione infrastrutturale – sedi e laboratori innovativi legati alle tecnologie 4.0 – degli Istituti Tecnici Superiori (ITS).

Il decreto definisce i contenuti, le modalità e i termini per la presentazione delle domande per l’accesso a fondi che ammontano a 15 milioni di euro stanziati dalla legge di bilancio 2020.

L’incentivo prevede un contributo diretto alla spesa degli ITS per l’acquisto di beni e macchinari ad alta tecnologia e per oneri accessori, spese generale e opere murarie.

Più in dettaglio, il contributo diretto alla spesa, nella misura del 50%, vale per le spese sostenute nel biennio 2020-2021 con importo complessivo non inferiore a 400.000 euro relative a:

beni strumentali, materiali e immateriali, con caratteristiche coerenti all’uso delle tecnologie abilitanti e funzionali ai processi di innovazione tecnologica 4.0; macchinari, impianti, attrezzature varie, programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) necessari per l’attivazione di corsi che utilizzano le tecnologie abilitanti svolti in modalità distance learning. altre spese quali oneri accessori, opere murarie o altre spese generali strettamente pertinenti all’esecuzione del progetto (in tale caso nella misura del 10% del costo dei beni).

Gli ITS potranno presentare sin da subito le domande per accedere all’incentivo fino al 3 dicembre 2021.

Continua a leggere questo articolo pubblicato su Innovationpost.it

Autore: Redazione